Ponte Mosca
Asse Tematico Turismo, cultura e sport
Localizzazione Area dell'ex Istituto Aldo Moro, compresa tra Corso Giulio Cesare, Lungo Dora Firenze, Via Aosta e Corso Brescia
Livello di maturazione Intermedio
Relazioni strategiche
Comuni Appartiene ad un sistema di elementi diffusi, che produce sinergie di rete a scala metropolitana Valorizza o identifica la vocazione di uno specifico contesto locale, con l'effetto di potenziare il ruolo del comune a livello sovralocale Accresce l'offerta presente nell'area metropolitana, rafforzandone la competitività

Informazioni
Obiettivi
Il Centro Ponte Mosca nasce dalla collaborazione tra la Provincia di Torino e il Forum delle Associazioni Culturali Piemontesi e ha come obiettivo la costruzione di un centro polifunzionale che sorgerà nell'area dell'ex Istituto Aldo Moro, nella zona compresa tra Lungo Dora Firenze, Via Aosta, Via Brescia e Corso Giulio Cesare, di fronte al ponte costruito dall'architetto Carlo Bernardo Mosca.

Questo progetto è manifestazione di una precisa esigenza del Forum di trovare una sede appropriata dove le associazioni possano svolgere la loro attività in modo coordinato con l'ausilio di attrezzature e spazi idonei.

Il progetto è finalizzato alla realizzazione e alla diffusione di prodotti culturali diversi, con gli stessi principi guida:
- condividere competenze e stimoli differenti per realizzare e diffondere meglio le proprie proposte culturali
- sviluppare un sistema di gestione delle attività culturali in grado di generare capacità di autofinanziamento.

Il Centro contribuirà anche al risanamento di una delle aree più critiche e degradate della città.

Descrizione
Ponte Mosca è un edificio di circa 17.500 mq, con annesso un parcheggio sotterraneo di 530 posti auto e un giardino attrezzato di 8.800 mq, progettato per ospitare attività e funzioni diverse.

1. LA PRODUZIONE E LA DIFFUSIONE CULTURALE
- le sedi di 60 associazioni aderenti al Forum: uffici e spazi espositivi;
- la sala polifunzionale da 520 posti è attrezzata per ospitare rappresentazioni di diversa natura da quelle teatrali a quelle cinematografiche ai concerti, a conferenze e seminari didattici;
- la biblioteca storica della Provincia di Torino
- i fondi di pubblica consultazione delle Associazioni del Forum

2. INTRATTENIMENTO E SERVIZI
Sono previsti spazi destinati alla ricettività e alla ristorazione tra cui la Foresteria (circa 100 posti), ristoranti e caffè. Se ne prevede l'utilizzo in occasione delle Olimpiadi del 2006.

3. GLI SPAZI COMMERCIALI
Si tratta soprattutto di negozi e pubblici esercizi con caratteristiche inerenti le funzioni del Centro (librerie, bookshop, Centro Stampa) oltre che i magazzini.

Il progetto è gestito mediante il BALANCE FINANCING, che consiste nella partecipazione, anche nella fase propositiva, dell'imprenditore privato alla realizzazione dei lavori pubblici.
Questo istituto favorisce la realizzazione di nuovi investimenti da parte delle pubbliche amministrazioni finanziati direttamente, in toto o in parte, da capitale privato. L'obiettivo che tale istituto intende perseguire consiste nel sollevare, almeno parzialmente, le amministrazioni dal finanziamento delle opere, consentendo loro di porre una maggiore attenzione agli aspetti regolatori volti alla tutela del pubblico interesse e nel coinvolgere il settore privato, destinato a gestire l'opera, incentivandone il livello di efficienza e assicurandone il suo pieno utilizzo economico.

Link utili: http://www.pontemosca.it

Soggetti
Provincia di Torino (capofila del progetto)
Comune di Torino e Regione Piemonte (sostenitori)
Il Comitato Ponte Mosca (costituito il 24 Maggio 2001, ha come scopo la realizzazione del Centro)

Tempi
Le tappe istituzionali del progetto possono essere individuate nella delibera della Provincia di Torino del 28 novembre 2000, e nel provvedimento di variante al Piano Regolatore deliberato dal Consiglio Comunale il 27 marzo dello stesso anno.

Il 1 Luglio è scaduto il termine del bando di appalto della Provincia di Torino per il Project Financing; le proposte saranno valutate entro il 31.10.2002 quando verrà scelto il progetto più idoneo in funzione del quale, entro il 31.12.2002, verrà bandita la gara d'appalto per l'individuazione della ditta che si occuperà della costruzione dell'edificio.

Nel 2003 si darà inizio al cantiere ed entro il 2006 si prevede che le funzioni di ricettività e commerciali siano pronte.

Costo dell'intervento / Risorse giÓ disponibili
ca 40.000 - 50.000 euro

Conformità con gli strumenti urbanistici e di pianificazione territoriale
Il 27 Marzo 2001 il Consiglio Comunale di Torino ha deliberato la variazione del Piano Regolatore Generale dell'area in cui sorgerà il Centro Ponte Mosca, su proposta fatta il 28 febbraio 2001 dalla Giunta Comunale.

Situazione della proprietià delle aree destinate ad ospitare gli interventi
Aree di proprietà della Provincia di Torino.


Data di reperimento dell'informazione: Luglio 2002