Centro rete biblioteca (Settimo T.se)
Asse Tematico Turismo, cultura e sport
Localizzazione Comune di Settimo Torinese, Via Torino



Livello di maturazione Intermedio
Relazioni strategiche
Comuni Appartiene ad un sistema di elementi diffusi, che produce sinergie di rete a scala metropolitana Valorizza o identifica la vocazione di uno specifico contesto locale, con l'effetto di potenziare il ruolo del comune a livello sovralocale Accresce l'offerta presente nell'area metropolitana, rafforzandone la competitività
Settimo Torinese R: Eventi Culturali
Teatro rete metropolitana (Settimo T.se)
Sistema centri storici
 

Informazioni
Obiettivi
Dotare la Città, nell'ambito di un più vasto programma di interventi pubblici, di un edificio che costituisca un efficiente centro culturale e informativo, ma anche un attraente luogo di incontro e di socializzazione
Creare un punto di riferimento per l'area territoriale nord, in particolare per i comuni della seconda cintura torinese, quale biblioteca principale di area, nell'ambito del servizio bibliotecario metropolitano
Realizzare una biblioteca capace di integrare gli obiettivi e le strategie di una biblioteca pubblica tradizionale con gli sviluppi delle nuove tecnologie nel campo della produzione e della diffusione dell'informazione
Completare la strategia complessiva di recupero e di riqualificazione del centro storico





Descrizione
L'edificio della nuova Biblioteca multimediale di Settimo Torinese si colloca nell'area industriale dimessa dello Stabilimento Paramatti; area compresa tra via Torino e via Cavour, in posizione centrale e di grande visibilità.
Nella definizione spaziale dell?area la biblioteca è stata collocata lungo la via Torino, in modo da costituire un richiamo forte, anche visivo, e da renderne l'accesso facile e spontaneo.
Particolare importanza è stata attribuita alla qualità architettonica dell'edificio, in particolare dell'accesso da via Torino
L'edificio prevede una superficie complessiva di 5093 distribuita su quattro livelli (piano seminterrato: mq 964; piano terreno: mq 1813; piano primo: mq 1716; piano secondo: mq 600).
Tutti i piani sono stati progettati per ospitare le attività proprie di una biblioteca multimediale, secondo criteri che, al di là della necessaria funzionalità, mirano a creare ambienti flessibili, immediatamente leggibili, con percorsi semplici e con un certo carattere di 'familiarità', dato da una illuminazione il più possibile naturale, un controllo climatico efficace, un controllo acustico adeguato, un arredo di uso comodo e immediato.

Attualmente è in corso di elaborazione un piano urbanistico esecutivo, in cui trovano collocazione la nuova biblioteca civica multimediale ed un complesso residenziale privato articolati attorno ad uno spazio urbano destinato a piazza al di sotto del quale è prevista la realizzazione di un parcheggio pubblico. L'intenzione è infatti quella di creare un 'unicum' architettonico che riqualifichi la zona 'ex Paramatti', sia attraverso le sue funzioni culturali, di svago, di incontro, sia attraverso la 'qualità' dell'architettura stessa.
L'intervento pubblico, articolato in tre lotti di intervento (la biblioteca, la piazza ed il parcheggio interrato), oltre che a ricucire la frattura del tessuto urbano, costituita dall'area industriale dismessa, si colloca nell'ambito del programma complessivo di rinnovamento e di riqualificazione del centro storico della città: la pedonalizzazione del centro storico, la riqualificazione delle tre piazze, l'eliminazione delle attività improprie, l'insediamento di nuove attività commerciali qualificate, hanno determinato una nuova identità urbana del centro storico. La biblioteca costituirebbe un'importante funzione pubblica lungo la direttrice costituita dal municipio, dalle più importanti piazze cittadine (Piazza della Libertà, Piazza S. Pietro, Piazza Vittorio), dalla stazione ferroviaria, dall'area pedonale commerciale, dalla costruenda 'Casa della Musica', dal nuovo centro espositivo culturale in corso di realizzazione nell'edificio dell'ex Giardinera. La forte polarità determinata dagli interventi pubblici (biblioteca e piazza e parcheggio), nonché da quelli privati (residenze ed attività commerciali) previsti sull'area, determina un efficace collegamento con le funzioni urbane collocate nel nucleo centrale.
Tali interventi rientrano in una strategia complessiva di recupero e di riqualificazione del centro storico.





Soggetti
Comune di Settimo (promotore e finanziatore)





Tempi
Progetto preliminare approvato con D.G.C. N° 343 del 13/10/2000
Progetto definitivo in fase di approvazione





Costo dell'intervento / Risorse giÓ disponibili
9 milioni di Euro, comprensivo di IVA e di spese accessorie.





Conformità con gli strumenti urbanistici e di pianificazione territoriale
Il progetto è conforme agli strumenti territoriali e urbanistici vigenti.





Situazione della proprietià delle aree destinate ad ospitare gli interventi
Attualmente è in corso di predisposizione, da parte dei proprietari degli immobili, uno strumento urbanistico esecutivo della zona urbanistica Mf1.
Detto strumento urbanistico, ai sensi dell'art. 21 della legge regionale 56/77 nonché dell'art. 25 delle N.T.A. del P.R.G.C., prevederà la dismissione gratuita al comune delle aree necessarie per la realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria e secondaria, ivi comprese quelle occorrenti per la costruzione della nuova biblioteca civica.






Data di reperimento dell'informazione: Settembre 2001