Porta Nord (2010 plan-Urban)
Asse Tematico Riqualificazione urbana e ambientale
Localizzazione Comune di Settimo, area ex Acciaierie Ferrero (via Moglia, via Galilei, corso Piemonte)


Livello di maturazione Iniziale
Relazioni strategiche
Comuni Appartiene ad un sistema di elementi diffusi, che produce sinergie di rete a scala metropolitana Valorizza o identifica la vocazione di uno specifico contesto locale, con l'effetto di potenziare il ruolo del comune a livello sovralocale Accresce l'offerta presente nell'area metropolitana, rafforzandone la competitività
Area Metropolitana Riqualificazione Urbana Integrata
   
Settimo Torinese   PRIU Antibioticos
 

Informazioni
Obiettivi
- Ristrutturazione complessiva del settore nord-est della città, tra la ferrovia Canavesana, corso Piemonte e la ferrovia Torino-Milano, allo scopo di creare una nuova centralità urbana. Si intende infatti catturare la domanda di servizi pubblici e privati nel settore nord, esteso ai comuni minori attestati lungo la ferrovia canavesana (Torino-Rivarolo).
- Riqualificazione edilizia di un sito di ex insediamenti industriali dismessi
- Riorganizzazione di un tessuto urbano caratterizzato da una frattura tipica del processo di industrializzazione
- Completamento del sistema viario di superamento delle barriere ferroviarie (avviato con il PRIU) per una più stretta connessione da est con il nucleo centrale della città
- Miglioramento del livello qualitativo dell'abitato attraverso la dotazione di servizi per gli attuali e per i futuri abitanti



Descrizione
L'intervento è previsto dal PRUSST-2010 plan (del quale è stata finanziata la fase di progettazione su fondi PRUSST Min. LLPP anno 2000). Esso consiste principalmente nella riqualificazione edilizia del sito delle ex acciaierie Ferrero, mediante demolizione di opifici altamente degradati, comprensiva di bonifica di alcune porzioni di suolo, e realizzazione di un intervento urbano polivalente.
L'intervento prevede:
- aree residenziali (50% edilizia economico popolare convenzionata-agevolata, 50% residenziale privata), comprensive di funzioni artigianali, commerciali e di servizio alla residenza, da ubicare in particolare al piano terra degli edifici
- aree polifunzionali (direzionali, ricettive, commerciali, artigianato di produzione e servizio)
- aree a spazi pubblici (attrezzature per il verde e per lo sport)
- polo scolastico superiore
Gli interventi alla viabilità consistono principalmente nell'ampliamento-sistemazione di via Moglia e nella realizzazione di un sottopassaggio veicolare sulla Canavesana, con soprastante pensilina pedonale, di collegamento tra due parti di città separate fisicamente e funzionalmente a causa della presenza della ferrovia

L'intervento è riferito ad una superficie territoriale di 185 000 mq e a una superficie fondiaria di 91 205 mq.
Un primo consistente complesso di azioni di ristrutturazione ha costituito oggetto di PRIU (ex D.M. 1994) ed è oggi in corso di progettazione.



Soggetti
Comune di Settimo (promotore, finanziatore)
Ministero LL.PP. (finanziatore attraverso il PRUSST)
Acciaierie Ferrero




Tempi
Non esiste ancora un preliminare, ma solo bozze di progettazione. I privati sono in fase di trattativa con l'Amministrazione Comunale.
Secondo le indicazioni del PRUSST le procedure urbanistiche dovrebbero essere espletate per fine 2002, quelle edilizie per fine 2003. I lavori sui vari lotti dovrebbero essere ultimati tra la fine del 2005 e la fine del 2010.




Costo dell'intervento / Risorse giÓ disponibili
86,5 milioni di Euro




Conformità con gli strumenti urbanistici e di pianificazione territoriale
L'intervento recupera un obiettivo programmatico di PRG.
Intervento già oggetto di PRIU.




Situazione della proprietià delle aree destinate ad ospitare gli interventi
Private, Acciaierie Ferrero.





Data di reperimento dell'informazione: Settembre 2001