Completamento corso Marche
Asse Tematico Trasporto e mobilitÓ
Localizzazione Comune di Torino, Comune di Grugliasco



Livello di maturazione Iniziale
Relazioni strategiche
Comuni Appartiene ad un sistema di elementi diffusi, che produce sinergie di rete a scala metropolitana Valorizza o identifica la vocazione di uno specifico contesto locale, con l'effetto di potenziare il ruolo del comune a livello sovralocale Accresce l'offerta presente nell'area metropolitana, rafforzandone la competitività
Area Metropolitana     Gronda est
Torino     TAC-TAV Sud

Informazioni
Obiettivi
- Realizzazione di un importante asse di penetrazione, a scorrimento veloce, lungo la direttrice nord-sud, nel settore occidentale della conurbazione
- Riequilibrio e decongestionamento della mobilità nell'area ovest della città, con effetti diretti sul traffico di via Sansovino, via Pietro Cossa e dell'asse di scorrimento di corso Potenza/Lecce/Trapani/Siracusa
- Alleggerimento del traffico sul tratto della tangenziale che presenta, allo stato attuale, i massimi livelli di saturazione
- Accesso e distribuzione del traffico nella fascia di residenze, attività produttive commerciali e servizi di rango metropolitano localizzati sull'asse viario Torino/Grugliasco





Descrizione
L'intervento consiste nel prolungamento, a nord e a sud, del tratto di corso Marche già realizzato dal Comune di Torino, che attualmente si estende tra corso Regina Margherita e corso Francia. La lunghezza totale del tracciato sarà 9,1 km; la carreggiata sarà organizzata su due corsie per senso di marcia, con spartitraffico centrale e corsia d'emergenza.

PROLUNGAMENTO A NORD: prolungamento di corso Marche fino a via delle Primule e realizzazione di uno svincolo tra corso Marche e corso Regina Margherita, sottopassando la via Pianezza e il ramo dello svincolo "a trombetta" del corso stesso.

PROLUNGAMENTO A SUD: prolungamento di corso Marche dallo svincolo di corso Francia sino all'innesto nell'attuale svincolo del Drosso (fronte cimitero parco) e dunque alla tangenziale sud. Si prevede una separazione del traffico di scorrimento (prevalentemente interrato) da quello di distribuzione locale, realizzando una viabilità su due livelli diversi.





Soggetti
Comune di Torino (promotore)
Provincia di Torino





Tempi
PROLUNGAMENTO NORD:
- approvazione del progetto preliminare (D.G.C. n. 2000/03021/33 del 17/04/2000)
- espropri avviati a giugno 2000 relativamente al tratto a sud di c.so Francia

PROLUNGAMENTO SUD:
E' stato effettuato lo studio di fattibilità. L'opera potrebbe essere realizzata contestualmente alla gronda est ferroviaria insieme alla interconnessione tra gronda e scalo Orbassano.





Costo dell'intervento / Risorse giÓ disponibili
PROLUNGAMENTO NORD: 7,25 milioni di Euro già disponibili (intervento inserito nel Programma Triennale OO.PP. 2000/2002 approvato con D.C.C. 07/03/2000)per il tratto di sottopassaggio di c.so Regina.
attualmente l'intervento è uscito dal bilacio.





Conformità con gli strumenti urbanistici e di pianificazione territoriale
Conforme per il prolungamento nord





Situazione della proprietià delle aree destinate ad ospitare gli interventi
Mista.
E' necessario effettuare degli espropri (già avviati per il prolungamento nord)






Data di reperimento dell'informazione: Luglio 2003