Centro Intermodale Merci
Asse Tematico Trasporto e mobilitÓ
Localizzazione Comuni di Torino, Grugliasco, Orbassano, Rivalta, Rivoli.


Livello di maturazione Avanzato
Relazioni strategiche
Comuni Appartiene ad un sistema di elementi diffusi, che produce sinergie di rete a scala metropolitana Valorizza o identifica la vocazione di uno specifico contesto locale, con l'effetto di potenziare il ruolo del comune a livello sovralocale Accresce l'offerta presente nell'area metropolitana, rafforzandone la competitività
Area Metropolitana     Poli produttivi
TAC-TAV Sud
Orbassano   Raccordo SP6-SP174-SP175
 

Informazioni
Obiettivi
Realizzare un centro merci per razionalizzare il trasporto delle merci.
Questo obiettivo si inserisce nell'ambito della promozione degli interporti da parte della Regione Piemonte, in coerenza con la programmazione nazionale e regionale di settore.




Descrizione
Il Centro Intermodale Merci di Torino-Orbassano rappresenta la più grande delle tre piattaforme di I livello del Piemonte (le altre due sono Novara Boschetto e Rivalta Scrivia) e uno dei 5 centri intermodali di I rango a livello nazionale.
L'area interportuale occupa una superficie totale intorno ai 2.800.000 mq, comprensiva di piazzali, spazi per magazzini e uffici operativi, uffici destinati a compiti logistici o di rappresentanza. Si può individuare una suddivisione in tre principali aree funzionali, integrate tra loro:
- Area Operatori Privati
- Area Doganale e Strutture Pubbliche
- Area Servizi
In particolare è presente il Centro Agro-Alimentare Torinese che occupa una superficie di 450000 mq, che sostituisce i mercati generali di via Giordano Bruno.
L'interporto è situato lungo la tangenziale sud, direttamente in comunicazione con tutta la rete autostradale italiana ed europea attraverso i trafori del Frejus, del Monte Bianco e del Sempione, e i transiti di Chiasso, del Brennero e di Tarvisio, oltre allo scalo aeroportuale di Caselle. Il collegamento ferroviario avviene invece attraverso lo scalo di Orbassano
L'Interporto di Torino è uno dei punti principali del Piano Generale dei Trasporti, e per la sua realizzazione la Regione Piemonte ha promosso e regolamentato la costituzione della società Sito S.p.A.




Soggetti
- S.I.TO (Società Interporto Torino - società a capitale misto formata da Socotras SpA 45,51%, Regione Piemonte 44,49%, Finpiemonte S.p.A. 6%, FS Cargo spa, S.I.TO (Società Interporto Torino - società a capitale misto formata da Socotras SpA 45,51%, Regione Piemonte 44,49%, Finpiemonte S.p.A. 6%, Ente ferrovie dello stato S.p.A. 4%): realizzatore
- Regione Piemonte: promotore
ello stato S.p.A. 4%): realizzatore
- Regione Piemonte: promotore




Costo dell'intervento / Risorse giÓ disponibili
Circa 310 milioni di Euro, di cui 77,5 circa sono destinati alla realizzazione di opere infrastrutturali e di insediamenti pubblici, 232,5 circa per impianti e insediamenti privati.




Conformità con gli strumenti urbanistici e di pianificazione territoriale
Conforme





Data di reperimento dell'informazione: Luglio 2003